Bouledogue francese: Carattere, storia e prezzo.

Bouledogue francese
Bouledogue francese

Questo mini mastino “alla francese” ha una storia movimentata. La razza bouledogue francese venne fissata alla fine del XIX secolo quando degli amatori parigini si occuparono di valorizzarla e di definire le sue principali caratteristiche distintive.

La storia del bouledogue francese

Il suo passato è piuttosto nebbioso. Una delle tante versioni lo vede come discendente dei mastini, piccoli e grandi, che accompagnavano i macellai e venditori di carne all’ingrosso di La Villette, un quartiere di Parigi.

I pareri sul ruolo eventualmente svolto dal Bulldog inglese nella sua selezione sono discordi. Probabilmente alla sua origine vi furono diversi incroci tra i vari molossoidi presenti ai tempi nella capitale francese, dai Bull dog ai Bull Terrier.

Sicuramente, le sue origini sono popolari.Tra il 1900 e il 1926 si situa l’era d’oro della razza: il Bouledogue francese diventò uno dei cani da compagnia più ricercati. I parigini fecero di lui una vedette dei salotti “chic”, ma dopo la Liberazione, i suoi ranghi si assottigliarono nettamente.

Solo all’inizio degli anni Ottanta si è potuto registrare un nuovo decollo della razza.

Aspetto generale

Cane potente nella sua piccola taglia, brevilineo, di proporzioni raccolte, coperto di pelo raso, la sua testa mostra un muso corto e schiacciato, orecchie diritte la cui forma ricorda quelle di un pipistrello, e la coda è naturalmente corta.

Deve avere l’aspetto di un animale attivo, intelligente, molto muscoloso, di struttura compatta e ossatura particolarmente solida.

È famoso soprattutto come cane da compagnia, anche se sa essere un ottimo piccolo guardiano. È particolarmente affettuoso con la famiglia e dà prova di grande placidità nei confronti degli estranei.

Bouledogue francese fulvo
Bouledogue francese fulvo

In dettaglio

La testa deve essere forte, larga e quadrata: la pelle che la ricopre forma pieghe e rughe quasi simmetriche. Il tartufo è largo, molto corto e rincagnato.

La canna nasale è molto corta, larga, e presenta pieghe concentricamente simmetriche, che discendono sulle labbra superiori. Le mascelle sono larghe, quadrate e potenti, lo stop è nettamente pronunciato, il cranio quasi piatto, la fronte molto bombata.

Le orecchie sono di grandezza media, larghe alla base e arrotondate all’estremità, Il corpo presenta petto leggermente aperto, torace cilindrico e groppa obliqua. Gli arti sono forti e muscolosi.

cucciolino Bouledogue francese
Bouledogue francese cucciolino

Caratteristiche

Taglia: il peso non deve essere inferiore a 8 chilogrammi né superiore a 14. La taglia deve sempre essere proporzionata al peso.

Colori: tigrato, bianco e tigrato [detto caille].

Coda: corta, attaccata bassa sulla groppa, aderente alle anche, spessa alla base, annodata o schiacciata per natura e affilata in punta; deve restare al di sopra dell’orizzontale quando il cane è in movimento.

cucciolo

Difetti da evitare

Occhi di colore diverso.
Tartufo di colore diverso dal nero.
Incisivi inferiori articolati dietro quelli superiori.
Orecchie non erette.
Mutilazione delle orecchie, della coda o degli speroni.
Speroni agli arti posteriori.
Mantello di colore nero, nero e focato, caffellatte, grigio topo, marrone.
Criptorchidismo, monorchidismo.
Anurismo.

Prezzo

il bouledogue francese sta avendo un momento di fama internazionale e le vendite sono di molto aumentate, purtroppo a discapito della qualità di molti soggetti.

Ha un prezzo compreso tra i 1200 e i 1800 euro.

Molte schede di pianetagreen.com, vengono inviate da utenti ed esperti, quindi se noti errori, inesattezze o violazioni di copyright segnalalo e provvederemo immediatamente alla sua correzione o eliminazione.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

RSS
Follow by Email