Setter Inglese: Carattere, allevamento, storia e prezzo.

setter inglese
setter inglese – foto wikipedia

Il setter inglese è più diffuso in Italia, e anche il secondo cane in assoluto, dopo il Pastore Tedesco. Eccellente cane da caccia, con la sua dolcezza e la sua sensibilità ha saputo imporsi anche come affettuoso compagno

Aspetto generale del setter inglese

Di media taglia e di tipo braccoide, elegante di aspetto e di movimenti, grazie anche al pelo leggermente ondulato che forma graziose frange su culotte e arti anteriori, è un grande atleta che non si spaventa di fronte alle lunghe distanze o ai terreni accidentati.

Sempre attivo e vigoroso, il setter inglese ha bisogno di una vita sportiva. Ha temperamento mansueto e sensibile; estremamente devoto al padrone e per questo si adatta molto alla vita in appartamento o comunque a stretto contatto con le persone con le quali non è mai aggressivo.

In dettaglio

La testa è lunga e asciutta, con stop ben pronunciato; il cranio è ovale tra gli orecchi, con protuberanza occipitale ben marcata. Il muso è piuttosto quadrato. Gli occhi, brillanti | dolci, vanno dal nocciola al marrone scuro.

Le orecchie, di media lunghezza, sono inserite basse e pendono contro le guance. Gli arti sono solidi e dotati di buona muscolatura.

Il dorso è corto e orizzontale, il rene largo, leggermente inarcato, forte e muscoloso.

Caratteristiche

Taglia: 56-62 cm al garrese il maschio; 54-60 la femmina.

Colori: nero e bianco, arancione e bianco, limone e bianco, marrone e bianco o tricolore.

Coda: di media lunghezza, leggermente incurvata o a scimitarra, con lunghe frange nella parte inferiore.

Difetti da evitare

Tutto ciò che si discosti dallo standard indicato verrà penalizzato secondo la gravità.

Prezzo

Ha un prezzo compreso tra i 600 e i 1000 euro.

Molte schede di pianetagreen.com, vengono inviate da utenti ed esperti, quindi se noti errori, inesattezze o violazioni di copyright segnalalo e provvederemo immediatamente alla sua correzione o eliminazione.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

RSS
Follow by Email