Coleus: coltivazione e cura

coleus
coleus varietà a foglia vinaccia

Coleus blumei

Famiglia: Labiate

Origine: Isola di Giava

Il genere Coleus raggruppa piante erbacee annue o perenni dalle foglie opposte, semplici, picciolate, cuoriformi, a margine generalmente dentellato.

Descrizione

Il coleus è una pianta molto gradevole per la colorazione delle foglie, che va dal giallo al porpora; dal marrone al verde e talora fino al rosso scarlatto. Queste tonalità sono distribuite geometricamente sulla superficie delle foglie in modo da disegnare macchie, strisce, zone concentriche con vivaci contrasti
cromatici.

Piccole potature

Quasi tutte le varietà da vivaio sono frutto di incroci tra Coleus blumei, rosso in origine, e Coleus verschaffeltii. Meno diffuso è Coleuspumilus, a portamento pendulo, le cui foglie di piccole dimensioni e di colore intenso sono bordate di verde chiaro.

bella siepe

Affinché il coleus resti folto, bisogna costringerlo ad emettere nuovi germogli con decise cimature; quando è fiorito il suo aspetto è molto meno bello.

Si possono tagliare di frecuente e senza problemi le talee, rinfoltendo poi con queste la parte bassa della pianta.

Esposizione

in appartamento abbisogna di moltissima luce, ma mai diretta. In piena terra richiede meno luce e va piantato in mezzombra.

Temperatura: la pianta vuole caldo umido. Non solo non sopporta il gelo, ma non deve essere esposta a temperature inferiori a 10 °C.

Innaffiature

molto frequenti, ma poco abbondanti; quotidiane in estate in appartamento. Somministrare concime liquido con l’acqua una volta al mese nel periodo di crescita, poi una volta ogni tre mesi.

coleus verde e viola
germoglio di coleus

Gradisce acqua vaporizzata sulle foglie in estate, ma l’eccesso di acqua nel terreno provocherebbe un ingiallimento e un avvizzimento rapidi e improvvisi.

Terreno

leggero e ricco di materia organica; va bene un miscuglio di terra da giardino, humus e sabbia.

Riproduzione

per talea in maggio-giugno. Diversamente seminare in cassetta, da porre in serra o sul radiatore del termosifone, in un miscuglio di torba e sabbia, a marzo-aprile. rinvasare le piantine prima in vasetto, poi nel vaso definitivo o in piena terra a metà maggio.

Molte schede di pianetagreen.com, vengono inviate da utenti ed esperti, quindi se noti errori, inesattezze o violazioni di copyright segnalalo e provvederemo immediatamente alla sua correzione o eliminazione.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

RSS
Follow by Email