Il Pavone: allevamento, alimentazione e riproduzione.

pavone

Il Pavone indiano, Pavo cristatus, dal quale derivano le varietà domestiche comuni nei parchi e nei giardini di tutto il mondo, abita le giungle e le foreste montane dell’India e di Ceylon.

Descrizione

La testa sembra modesta in confronto alla bellezza del corpo; ha un ciuffo a corona, formato da penne azzurre. Il collo è lungo, le zampe robuste di colore bruno corneo. La splendida coda a strascico misura fino a 130 centimetri.

testa

Nel complesso le dimensioni possono raggiungere e superare i due metri ed il peso i cinque chilogrammi.

La specie in natura non teme la presenza dell’uomo; le varietà domestiche possono essere tenute in libertà a condizione di poter offrire loro uno spazio sufficiente. Si tratta inoltre di uccelli estremamente curiosi, che prendono grande confidenza con l’uomo.

Riproduzione del pavone

In natura il pavone è i poligamo. Se si vogliono ottenere buoni risultati riproduttivi bisogna rispettare anche in allevamento questo comportamento.

maschio e femmine di pavone

E’ necessario formare gruppi di almeno quattro femmine per ogni maschio, lasciando a disposizione uno spazio sufficiente quale territorio.

Una delle maggiori lusinghe che il maschio propone alla femmina per convincerla all’accoppiamento è la superba ‘ruota’’ formata con le penne della coda.

La maturità sessuale di questa specie si compie tra i due e i tre anni di età. La femmina può deporre una ventina di uova a stagione (tra aprile e maggio). Quando i giovani sono nati bisogna assolutamente garantire un ricovero per evitare che muoiano per freddo o pioggia.

Alimentazione

Molto facili da nutrire, i pavoni si accontentano degli alimenti normalmente in commercio per il pollame. Così come per le altre specie di uccelli, nel periodo riproduttivo è necessario aumentare nella razione la percentuale di proteine.

dettaglio della coda a ruota

Attenzione però alla grande ingordigia dei pavoni, che inghiottono tutto ciò che capita loro a tiro!

Le mutazioni

La varietà più comunemente allevata è quella ancestrale, con il piumaggio di un bel colore blu metallico. Abbastanza comune è la varietà bianca, mutazione molto conosciuta.

pavone bianco o albino

Esistono inoltre varietà composte da diverse mutazioni (la pezzata, quella nera e la Spalding).

L’allevamento dei pavoni ha un solo non indifferente inconveniente : il grido del maschio è molto forte e particolarmente sgradevole; se siete amanti del bel canto il pavone probabilmente non è un uccello adatto per voi!

Molte schede di pianetagreen.com, sono inviate da utenti ed esperti, quindi se noti errori, inesattezze o violazioni di copyright segnalalo e provvederemo immediatamente alla sua correzione o eliminazione.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Follow by Email

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi