Agarico violetto: cercare, riconoscere, ricette.

Agarico violetto
foto da Wikipedia

Introduzione al fungo Agarico violetto o Lepista nuda

il fungo agarico violetto è appunto un fungo liscio e di colore violetto o comunque violaceo, viene anche chiamato Tricholoma nudum

Morfologia

Il diametro del cappello dell’Agarico violetto varia dai 5 ai 15 cm. È un fungo carnoso, inizialmente convesso, poi quasi piano, talvolta con un largo umbone ottuso centrale; margine a lungo involuto; cuticola liscia, un po’ untuosa e brillante a tempo umido, opaca col secco, di colore violetto, lilla, bluastro e con la tendenza a decolorarsi all’ocra-violaceo con l’invecchiamento.

Lamelle fitte, tipicamente adnato-uncinate o lievemente decorrenti con dentino, sottili, larghe, violette, lilla-bluastre, con tonalità brunastre in vecchiaia.

l’Agarico violetto ha gambo robusto, sodo, fibroso, cilindrico (6-10 x 1,5-3 cm), sovente ingrossato alla base, la quale ingloba un consistente substrato nutrizionale, colore lilla-grigio-violetto, ricoperto da una pruina biancastra più evidente all’apice. Carne soda, ma presto tenera, grigio-lilacina. Odore aromatico, gradevole, sapore leggermente acidulo.

Habitat.

È un fungo che cresce normalmente in numerosi esemplari sparsi, sia in boschi di latifoglie che di aghifoglie, sempre comunque su substrati ricchi di humus. Piuttosto comune. Fine estate – tardo autunno. Talvolta anche in primavera.

Confondibilità.

l’Agarico violetto potrebbe essere confusa con Lepista sordida, dal portamento più esile, igrofana, viola-lilacino più marcato e che predilige crescere ai margini dei boschi. L’odore e il sapore sono pungenti, sgradevoli, farinoso-rancidi. Molto spesso viene scambiata anche con Lepista glaucocana, la quale ha un cappello più pallido, lilacino-grigiastro e che emana uno sgradevole odore terroso. Entrambe le specie non sono tossiche, ma non sono degne di essere consumate, nemmeno frammiste ad altri funghi.

Esiste anche una varietà della L. sordida e precisamente la var. lilacea, di taglia inferiore e dai colori violetti molto intensi in tutte le parti del car-poforo. Stesse caratteristiche gastronomiche.

Commestibilità.

Discreto commestibile, utilizzato soprattutto nei misti per il suo sapore aromatico.

Guarda un video dell’Agarico violetto

Molte schede di pianetagreen.com, vengono inviate da utenti ed esperti, se noti errori, inesattezze o violazioni di copyright segnalalo e provvederemo immediatamente alla sua correzione o eliminazione.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Follow by Email

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi